CRONACA - ITALIA

milano

Stuprata dopo la discoteca da due cugini: e l'amico (minorenne) filma tutto

I due cugini, di 26 e 32 anni, sono ora in carcere. L'accusa è di aver violentato la vittima per due volte, prima a casa e poi in auto
foto simbolo (pixabay)
Foto simbolo (Pixabay)

Due cugini, originari del Casertano, sono stati arrestati con l'accusa di aver violentato una giovane dopo una serata in una discoteca nella zona dell'Idroscalo, a Milano.

I fatti risalgono all'estate del 2018: il 4 agosto, questo il racconto della vittima, ha incontrato in discoteca il più giovane dei due, un 26enne che aveva conosciuto qualche giorno prima.

Il ragazzo era in compagnia del cugino, un 32enne, e di un amico minorenne. Nel corso della serata, ha ricostruito lei, uno gli aggressori le avrebbe messo qualche sostanza nel cocktail che stava bevendo: "Mi sentivo stordita", ha raccontato agli inquirenti.

I giovani sono riusciti in qualche modo a farla salire in auto, e da lì sarebbe cominciato l'incubo: la ragazza sarebbe stata violentata dai due cugini prima in una casa e poi di nuovo in macchina, mentre la riaccompagnavano.

Scene che sarebbero state riprese con un telefonino dal minorenne.

Il 32enne arrestato, a quanto emerge imparentato con esponenti di un clan del Casertano e inserito in un programma di protezione, è detenuto a Milano, mentre il 26enne si trova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Per il terzo ragazzo coinvolto procede la magistratura minorile.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...