CRONACA - ITALIA

savona

Abusi su una 16enne durante visita domiciliare: medico in carcere

All'uomo, 63 anni, viene contestata anche l'aggravante di abuso di autorità
immagine simbolo (foto da google)
Immagine simbolo (foto da Google)

Un medico è stato arrestato a Savona, accusato di violenza sessuale ai danni di una sedicenne durante una visita domiciliare.

Il gip del Tribunale ligure ha emesso un ordine di custodia cautelare in carcere per l'uomo, 63 anni, mentre sulla vicenda proseguono le indagini della Squadra Mobile.

Ex dirigente medico all'ospedale San Paolo di Savona, avrebbe costretto la minore a subire abusi nel corso di una visita a domicilio.

Dopo aver fatto uscire la madre dalla stanza della ragazza, l'avrebbe fatta spogliare e quindi molestata. La giovane si è confidata con la madre, anche perché era la seconda volta che il professionista abusava del suo ruolo.

In una visita precedente le aveva tolto il reggiseno, ma non era andato oltre come ha fatto nella seconda occasione.

Ma non è partita la denuncia. A far scattare l'inchiesta, sempre dopo la confidenza della 16enne, è stato il neuropsichiatra che l'ha presa in cura.

Dopo la denuncia è stata raccolta in audizione protetta la testimonianza della ragazza, quindi è scattato l'arresto. Il medico ora è in cella nel carcere di Pontedecimo a Genova. Gli viene contestata anche l'aggravante di abuso di autorità.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...