CRONACA - ITALIA

Caso Consip

Tiziano Renzi, Travaglio condannato per la seconda volta per diffamazione

In un post su Facebook l'ex premier ha affermato che il giornalista dovrà pagare 50mila euro in qualità di risarcimento
marco travaglio (ansa)
Marco Travaglio (Ansa)

"Nella seconda causa Tiziano Renzi contro Marco Travaglio, il direttore del 'Fatto Quotidiano' è stato nuovamente condannato, stavolta per un intervento televisivo".

Lo scrive in un post su Facebook Matteo Renzi.

Il riferimento è alla vicenda giudiziaria del padre, Tiziano Renzi, indagato per il caso Consip; per lui a ottobre è stata richiesta l'archiviazione da parte della procura di Roma.

"Travaglio condannato due volte nel giro di un mese, insomma: dovrà pagare altri 50mila euro. Sono ovviamente contento per mio padre, ben difeso dall'avvocato Luca Mirco", prosegue l'ex segretario del Partito democratico, "ma soprattutto vorrei condividere con voi un pensiero: bisogna sopportare le ingiustizie, le falsità, le diffamazioni. Perché la verità prima o poi arriva. Il tempo è galantuomo. Ci sono dei giudici in Italia, bisogna solo saper aspettare".

"Verrà presto il tempo in cui la serietà tornerà di moda. Ci hanno rovesciato un mare di fango addosso. Nessun risarcimento ci ridarà ciò che abbiamo sofferto ma la verità è più forte delle menzogne. Adesso sono solo curioso di vedere come i Tg daranno la notizia", si legge ancora nel messaggio.

Per Travaglio la prima condanna per diffamazione, che risale al 22 ottobre, riguardava il contenuto di due articoli pubblicati sul "Fatto Quotidiano" e prevedeva il risarcimento di 95mila euro.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...