CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

Cpr per migranti, polemica a Macomer: botta e risposta sindaco-minoranza

Si fa strada l'ipotesi di un consiglio comunale aperto. Succu: "No alle imposizioni"
macomer (wikipedia)
Macomer (Wikipedia)

Il gruppo di minoranza Uniamoci per Macomer, dopo l'intervento della Prefettura di Nuoro, che annulla il bando per la gestione del Centro regionale di permanenza per il rimpatrio dei migranti e sulle paure e preoccupazioni della gente, chiede la convocazione urgente di un consiglio comunale aperto a tutti. "Partendo dalla nostra contrarietà all'apertura del Cpr- scrivono le minoranze- sia per motivi umanitari, poiché si tratta di ghetti razziali come dimostrato dalle strutture funzionanti, sia per questioni di ordine pubblico, che allo stato di fatto non può essere garantito alla nostra comunità, chiediamo quanto prima la convocazione di un consiglio comunale aperto".

Il sindaco Antonio Succu risponde: "L'argomento è già all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale. Ricordiamo che la fiducia all'amministrazione comunale sull'argomento è stata rinnovata alle elezioni amministrative di giugno, dove la questione Cpr è stata ampiamente strumentalizzata dalla minoranza".

"In ogni caso - aggiunge il primo cittadino - se il nuovo governo nazionale vuole imporre nuove condizioni è giusto che ne parliamo nella giusta sede, anche perché non siamo disponibili a subire le imposizioni di nessuno e men che meno a snaturare gli accordi già sottoscritti".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...