CRONACA - MONDO

stati uniti

Vuole farsi un selfie con la pistola: parte un colpo e il telefono gli esplode in faccia

L'incredibile e drammatica vicenda che ha visto come protagonista un ragazzo di 16 anni. Ricoverato, è grave
immagine simbolo (pixabay)
Immagine simbolo (Pixabay)

Voleva farsi un selfie "da duro", forse da postare sui social per stupire gli amici.

Ma il risultato è stato tragico.

Fa il giro del mondo quanto accaduto a un ragazzo di soli 16 anni a San Antonio, nello Stato Usa del Texas.

Secondo quanto riferito dalla stampa Usa, il giovane ha infatti provato a scattarsi una foto con il telefonino mentre teneva in mano una pistola calibro 9, forse sottratta ai genitori, quando all'improvviso è partito un colpo.

Il proiettile ha centrato lo smartphone, disintegrandolo e l'adolescente è stato investito da una pioggia di detriti di plastica e vetro, che gli si sono conficcati in faccia, in testa e negli occhi.

Dopo l'allarme, il 16enne è stato soccorso è trasportato in ospedale e sottoposto a diversi interventi chirurgici.

Le sue condizioni sono gravi, ma stabili.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...