ECONOMIA

portovesme

Ex operai Alcoa scrivono ai politici: "Indennità di soli 500 euro, cambiate la legge"

In attesa di essere richiamati in fabbrica, i lavoratori chiedono un aumento
una delle manifestazioni davanti all ex alcoa (foto pani)
Una delle manifestazioni davanti all'ex Alcoa (foto Pani)

"L'indennità è troppo bassa, modificate le norme sulla mobilità in deroga per le aree di crisi complessa".

L'appello, sottoforma di lettera aperta, arriva da una sessantina di operai ex Alcoa che, giunti alla terza proroga della mobilità in deroga, percepiscono un'indennità di poco meno di 500 euro.

Gli ex operai, in attesa di essere richiamati in fabbrica (la produzione non entrerà a regime prima di due anni) hanno inviato una lettera aperta a tutti i parlamentari eletti in Sardegna e a tutti i gruppi politici del Consiglio regionale.

"Le disposizioni prevedono di erogare all'Inps 1638,63 euro per ogni lavoratore mentre agli stessi lavoratori - scrivono gli operai - è erogata un'indennità media mensile di 500 euro. Chiediamo un vostro intervento autorevole per modificare la normativa, che comunque manterrebbe invariata la spesa dello Stato".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}