ECONOMIA

solidarietà

Carciofi, pomodori, agrumi: i prodotti invenduti gratis sulle tavole degli indigenti

L'iniziativa della Cia Sardegna con gli agricoltori del Medio Campidano. Sul portale della Confederazione si può anche fare la spesa online
la consegna dei carciofi (foto cia)
La consegna dei carciofi (foto Cia)

Carciofi, bietole, pomodori, agrumi: i prodotti delle coltivazioni che restano invenduti, vanno a finire gratuitamente sulle tavole dei sardi che hanno più necessità.

Le famiglie che invece hanno difficoltà a spostarsi possono fare la spesa alimentare online sul nuovo portale della Confederazione Italiana Agricoltori-Sardegna dove trovano frutta e verdura di stagione che verranno consegnati direttamente a casa.

Sono le due iniziative messe in campo dalla Cia sarda e dagli agricoltori del Medio Campidano per far fronte a questo momento di grande difficoltà causato dall'emergenza Covid-19.

Il direttore della Cia Sardegna Alessandro Vacca spiega: "Gli agricoltori e allevatori sardi sono impegnati in numerose iniziative di solidarietà. Un esempio fra i tanti è quello degli agricoltori del Medio Campidano, che, seppur vivendo in uno dei territori col reddito medio pro capite tra i più bassi in Italia, anziché buttare o lasciare nei campi i prodotti che il mercato non è in grado di assorbire, come ad esempio i carciofi, stanno contribuendo con gli stessi prodotti all'approvvigionamento alimentare in favore dei soggetti più deboli del territorio".

Numerose le aziende che hanno deciso di donare i loro prodotti, fra queste, Cooperativa La Collettiva, Giancarlo Secci, Stefano Setzu, Soc. Agr. Fratelli Murru, Ortosarda 2000. Le donazioni sono diretta alle associazioni: Comunità alloggio per anziani Samassi, Caritas Cagliari, Guspini, Terralba e Villacidro, San Saturnino Onlus.

La Cia sarda ha anche pensato ad un sistema per garantire i consumatori ed evitare le truffe: al momento dell'acquisto sarà consegnata una parola d'ordine da utilizzare al ricevimento della spesa. Cia - Agricoltori Italiani offre questo servizio grazie alla collaborazione delle sue associazioni: al femminile (Donne in Campo), giovani (Agia), pensionati (Anp), per la vendita diretta (la Spesa in Campagna) e agrituristica (Turismo Verde).

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...