ECONOMIA

il finanziamento

Mobilità e consumi idrici, via alla sperimentazione del 5G

Tra i beneficiari dei finanziamenti del Mise c'è anche l'università di Cagliari, ci sarà anche il monitoraggio dei consumi idrici tramite sensori acustici
antenne del 5g
Antenne del 5G

C'è anche l'università di Cagliari tra i sei beneficiari dei finanziamenti del Programma di supporto alle tecnologie emergenti 5G del ministero dello Sviluppo economico.

Il Piano, vincitore di un bando nazionale, sarà attuato da Tiscali e Linkem che collaboreranno per abilitare e supportare lo sviluppo del progetto grazie a un finanziamento di un milione di euro proveniente dal Fondo sviluppo e coesione 2014-2020.

Uno dei monitoraggi riguarda la mobilità sostenibile e prevede l'installazione di sensori in zone specifiche di Cagliari e hinterland ma anche all'interno dei mezzi del Ctm per estrarre informazioni utili a determinare le caratteristiche del contesto ambientale dall'analisi di immagini e suoni catturati nell'ambiente circostante.

Il secondo riguarda la gestione del servizio idrico da parte di Abbanoa e consiste nell'installazione di dispositivi di rilevazione nelle abitazioni. L'obiettivo è misurare in modo preciso i consumi idrici tramite l'installazione di sensori acustici e di vibrazione nelle tubature degli scarichi, e la qualità dell'acqua.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}