CULTURA

Macomer, la notte di San Lorenzo nell'area archeologica di Tamuli

uno scorcio di tamuli durante un edizione de la notte di san lorenzo
Uno scorcio di Tamuli durante un'edizione de La notte di San Lorenzo

Archeologia, teatro, musica, maschere sarde e astronomia. È tutto pronto per la VIII edizione di Tamuli nella notte di San Lorenzo.

La manifestazione, ideata e organizzata dalla cooperativa Esedra di Macomer, che attira ogni anno centinaia di persone, tra amatori, esperti e turisti.

Ricchissimo il tabellone in programma, con numerosi ospiti che si alterneranno nello scenario suggestivo dell'area archeologica di Tamuli.

Appuntamento venerdì 10 agosto alle 19 con lo spettacolo Dalla Luna ai Menhir, di Bepi Vigna, voce narrante Rita Atzeri, launeddas di Nicola Agus.

Breve viaggio all'inizio della storia, per raccontare la più grande rivoluzione del Neolitico: l'invenzione del linguaggio e del narrare. Alle 20 l'esibizione delle maschere Boes e Merdulas di Ottana e alle 21 i Tenores di Neoneli, accompagnati da Orlando Mascia e Salvatore Corda.

Si prosegue alle 22.30 con Chelu e Isteddos, osservazione guidata del cielo, a cura dell'associazione Astronomica Nuorese. Un viaggio alla scoperta dei segreti dei pianeti, della luna, delle stelle e delle costellazioni.

Chiusura in grande stile con il video allestimenti di Benevole Advertising, Luce di Pietra.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...