SPORT - CALCIO

Trovato morto Davide Astori
La serie A si ferma

davide astori
Davide Astori

Il capitano della Fiorentina ed ex giocatore del Cagliari Davide Astori, 31 anni, è morto nella notte nella sua camera d'albergo.

Secondo quanto si è appreso, il difensore viola - nato a San Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo - era nell'hotel di Udine "Là di Moret", in ritiro con la squadra in attesa del match che si sarebbe dovuto disputare oggi alle 15 contro la squadra friulana.

Il decesso è arrivato per cause naturali in seguito a un arresto cardiocircolatorio, ha spiegato il medico legale.

Intanto tutte le partite della 27esima giornata di Serie A sono state rinviate, anche Genoa-Cagliari. Stessa sorte per la serie B, rinviata - a data da destinarsi - la 29esima giornata.

Il post dell'Udinese

"La Fiorentina profondamente sconvolta si trova costretta a comunicare che è scomparso il suo capitano Davide Astori, colto da malore. Per la terribile e delicata situazione, e soprattutto per rispetto della sua famiglia si fa appello alla sensibilità degli addetti ai lavori", si legge nella nota della società viola.

Il tweet della Fiorentina

"Sconvolto" Giovanni Malagò: "Una notizia che mi ha choccato. Quando questa mattina mi ha chiamato la Fiorentina per raccontarmi l'assurda tragedia, sono rimasto allibito e senza parole", ha dichiarato il presidente del Coni. "Sono stato assalito da mille pensieri - ha aggiunto - ho riflettuto a lungo sul dramma di un ragazzo che nel pieno della sua maturità sportiva e agonistica scompare in una stanza d'albergo a poche ore da una partita di campionato: questa vicenda deve ancora una volta porre l'accento sulle necessità di controlli fisici assidui e costanti nello sport".

Il presidente del Coni ha inoltre giudicato "doverosa" la decisione di fermare il campionato: "Tutte le società erano d'accordo".

Anche l'ex patron rossoblù, oggi al Brescia, Massimo Cellino ha espresso il cordoglio per quello che è stato un "suo" giocatore: "Astori è stato un grande uomo e grande sportivo. Sono onorato di averlo avuto nella mia squadra, e orgoglioso di averlo fatto esordire in serie A. È stato un esempio per tutti, un ragazzo speciale".

Astori lascia la compagna Francesca e la figlia Vittoria, di appena due anni.

Compagni e tecnici lo attendevano questa mattina per la colazione, non vedendolo arrivare si sono preoccupati: è stato un massaggiatore a salire in camera e a trovarlo privo di vita.

L'ultmo compagno che lo ha visto è il portiere Sportiello, con cui Astori ieri sera ha giocato alla playstation. L'estremo difensore viola, così come alcuni dirigenti e il medico sociale del club, sono stati ascoltati dagli inquirenti.

Ha militato nel Cagliari - di cui è stato anche capitano - dal 2008 al 2014, collezionando 174 presenze.

(Unioneonline/F-L)

LA CARRIERA:

IL CORDOGLIO SUI SOCIAL:

IL MALORE DI LOPEZ:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...