CRONACA - MONDO

Pecore "addestrate" riconoscono volti umani, la scoperta a Cambridge

Nel mondo esistono 1,1 miliardi di pecore. Ma ce ne sono 8 molto speciali, capaci di riconoscere i volti umani fra cui quello di Barack Obama.

Gli animali in questione sono stati coinvolti in un esperimento condotto da esperti dell'Università di Cambridge, in Inghilterra, e sono stati in grado di selezionare il ritratto dell'ex presidente americano da una raccolta di foto.

Il piccolo gregge "arruolato" è composto da otto pecore montane gallesi, che hanno imparato con successo a distinguere i volti di quattro celebrità: Obama, la giornalista britannica Fiona Bruce e gli attori Emma Watson e Jake Gyllenhaal.

Secondo i risultati ottenuti dal team di ricercatori e secondo quanto riferito dalla celebre rivista "Royal Society Open Science", tutte le pecore sono dunque capaci di riconoscere volti di animali come le scimmie e gli esseri umani.

"Questi animali sono capaci di intraprendere decisioni sofisticate", ha detto l'autore dello studio Jenny Morton, neurobiologo dell'Università di Cambridge.

Sette anni fa, l'esperto ha comprato queste pecore da un camion in viaggio verso un macello. Morton, che si occupa di studiare la malattia di Huntington, finora le ha usate come modello perché sostiene che "hanno cervelli grandi, dall'anatomia simile a quella umana".

Gli ovini hanno imparato a riconoscere le celebrità attraverso tre scenari di addestramento. Il primo test è stato il più semplice: le pecore hanno dovuto "scegliere" (attivando uno speciale sensore a infrarossi) tra uno schermo nero o il volto di una celebrità. Il secondo è stato un po' più impegnativo: le foto del profilo dei personaggi sono state accoppiate casualmente con immagini di un oggetto, della dimensione di una testa, ma senza faccia. Per esempio, la pecora deve selezionare Emma Watson oppure un casco da moto. Il terzo test ha verificato se gli animali selezionassero le celebrità invece di esseri umani sconosciuti.

Ebbene, le pecore hanno scelto i "vip" in 8 casi su 10. Un risultato ben superiore al normale 50% di possibilità previsto normalmente, quando si sceglie "a caso" qualcosa.

(Redazione Online/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...