CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

Aias, la protesta a Cortoghiana non si è fermata neanche per il Primo maggio

il presidio a cortoghiana
Il presidio a Cortoghiana

Primo maggio al presidio di Cortoghiana per tanti dipendenti Aias del Sulcis.

Come già accaduto per le precedenti festività, i lavoratori, una cinquantina, non hanno voluto rinunciare alle loro rivendicazioni soprattutto in una giornata carica di significato come la Festa dei Lavoratori.

A portare loro solidarietà, in mattinata, il sindaco di Gonnesa Hansel Cabiddu, Loredana la Barbera e Daniela Marras, assessore ai Servizi Sociali e Consigliere del Comune di Carbonia. Per tutti la gradita sorpresa musicale degli "Intreccio": la band di Portoscuso ha intrattenuto i manifestanti per diverse ore.

A tener desta l'attenzione sui tanti stipendi arretrati ha pensato Antonello Repetto con l'ennesima giornata di sciopero della fame accompagnato dagli ormai tradizionali cartelli riepilogativi della vertenza.

Spazio anche alle polemiche per un post anonimo con scritto "Vergogna" tuttora visibile sul sito dell'Aias e indirizzato ai lavoratori del presidio. Mauro Puddu, uno dei dipendenti: "Forse è qualcun altro a doversi vergognare, non certo chi rivendica il proprio diritto al lavoro".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...