CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

Usellus, zeppole come esca per catturare cinghiali: allevatore denunciato per bracconaggio

un cinghiale
Un cinghiale

C'è chi le zeppole le mangia nei giorni di Carnevale. E chi in Marmilla le utilizza come esche per attirare i cinghiali e farli cadere in lacci abusivi sistemate nelle campagne.

Un piano costato caro ad un allevatore di Usellus, S.M., 48 anni, denunciato per bracconaggio dagli uomini della stazione forestale di Ales.

I forestali erano impegnati in un servizio di antibracconaggio. Arrivati nelle campagne di Albagiara, in località Ungronis, hanno scoperto fra la vegetazione lacci sistemati per catturare i cinghiali.

Li hanno disattivati e si sono poi appostati in uno dei canaloni boschivi, nel costone dell'altopiano della Giara, fra i territori di Albagiara e Gonnosnò.

Qualche ore dopo è arrivato l'allevatore quarantottenne di Usellus, ha riattivato i lacci e messo vicino le zeppole per attirare i cinghiali.

A quel punto i forestali hanno bloccato il cittadino di Usellus, che avrebbe avuto con sé anche una lancia rudimentale, forse da utilizzare per uccidere il cinghiale, una volta caduto in trappola.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}