Altissima tensione in Russia, dopo l'arresto del leader dell'opposizione Alexey Navalny, raggiunto dalla polizia davanti alla sua abitazione a Mosca.

Alla base del fermo, un video pubblicato la scorsa notte, in cui Navalny ha esortato tutti coloro che si oppongono alle politiche del presidente Vladimir Putin a partecipare al corteo di protesta organizzato per oggi a Mosca.

Alexey Navalny

Nel corso della manifestazione, considerata dalle autorità come una "provocazione" vista la concomitanza con la commemorazione del "Giorno della Russia", ci sono stati momenti di tensione tra dimostranti e polizia.

Le forze dell'ordine hanno utilizzato le maniere forti, spruzzando gas urticanti per disperdere la folla e arrestando centinaia di persone.

Raffica di fermi anche a San Pietroburgo.

Gli Stati Uniti hanno fermamente condannato gli arresti.

(Redazione Online/F)

© Riproduzione riservata