Una bambina di 16 mesi morta lo scorso 28 giugno all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma è stata trovata positiva al virus selvaggio del morbillo, che si contrae per contatto con altri soggetti affetti dalla malattia.

Lo ha reso noto con una nota l'ospedale romano.

L'Istituto superiore di sanità ha comunicato oggi alla struttura i risultati dei test richiesti per confermare la diagnosi di infezione da virus del morbillo.

Seguita dall'ospedale già dall'età di 3 mesi per patologie pregresse, la piccola era stata ricoverata al Bambino Gesù lo scorso 10 giugno, a causa della febbre persistente e della successiva coagulopatia, con necessità di trasferimento in Rianimazione.

Nel corso della degenza - si legge ancora nel comunicato dell'ospedale - le sue condizioni cliniche erano migliorate fino a quando, nella serata del 28 giugno, la bimba aveva avuto un arresto cardio-respiratorio irreversibile.

Al momento sono in corso analisi anatomo-patologiche per "verificare il nesso causale tra la malattia e l'evento fatale". (Redazione Online/F)

Article Link
© Riproduzione riservata