SPORT - CALCIO

Serie C, è ancora caos: a rischio la prima giornata

La sentenza del Collegio di garanzia del Coni sul format della Serie B, attesa oggi, slitta a martedì prossimo.

Così, il campionato di Serie C è costretto a seguire.

Domani, Olbia e Arzachena avrebbero dovuto conoscere avversari e calendario, invece la decisione di cui sopra fa saltare i piani della Lega Pro, che ad oggi, con sei club in lizza per tre ripescaggi, non ha certezze sull'organico delle squadre partecipanti.

Il rinvio della composizione dei tre gironi e del calendario è arrivato stasera con una nota ufficiale.

Dove si legge: "La Lega Pro, preso atto della decisione del Collegio di Garanzia del CONI che slitta alla prossima settimana, suo malgrado, si vede costretta a rimandare i calendari. Seguiranno comunicazioni sulla nuova data nei prossimi giorni".

Poco prima, il presidente del Collegio di Garanzia del CONI, Franco Frattini, aveva spiegato la decisione di rinviare a martedì la promulgazione delle sentenze: "Non è giusto decidere frettolosamente circa una questione così importante come quella del format di Serie B, quindi la decisione è rinviata all'inizio della prossima settimana".

Stando così le cose è improbabile che il campionato di Serie C inizi il 16 settembre, aggravando la situazione di un torneo già slittato rispetto alla data del 26 agosto, quando in origine avrebbe dovuto disputarsi la prima giornata.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...