SPETTACOLI

il concorso

Miss e Mister Sardegna, oltre alla bellezza c'è di più

A Villaputzu, il 24 agosto, le finali regionali
alessandra benadduce e salvatore buttu (foto l unione sarda pinna)
Alessandra Benadduce e Salvatore Buttu (foto L'Unione Sarda - Pinna)

Il mondo della moda, del cinema e dello spettacolo cercano sempre di volti e personaggi nuovi, capaci di suscitare l’attenzione e il consenso del grande pubblico. Ma la scalata al successo professionale non è semplice e sono davvero pochi i fortunati che, dopo tanti sacrifici e innumerevoli provini, riescono a realizzare il loro sogno, magari sulle passerelle d’importanti case di moda oppure all’interno di un set cinematografico.

Per i ragazzi sardi un buon trampolino di lancio sono le passerelle per le selezioni delle miss e dei mister, dove eleganza e bellezza sono requisiti sicuramente utili ma non determinanti.

Ne sa qualcosa Salvatore Buttu, 22 anni di Austis, viso mediterraneo, bellezza non scontata e tanti sogni nel cassetto, che nelle recenti selezioni per "Mister Sardegna" ha conquistato la corona per il primo posto e la fascia per la fotogenia. Sin da bambino sogna le passerelle dell’alta moda, la collaborazione con i marchi più prestigiosi e qualche esperienza sul piccolo schermo. Sa che il percorso sarà ancora lungo e che per adesso servono soprattutto tenacia e determinazione.

Salvatore Buttu (foto L'Unione Sarda - Pinna)
Salvatore Buttu (foto L'Unione Sarda - Pinna)

La pensa allo stesso modo Alessandra Benadduce, 30enne di origini campane, anche lei primo posto nelle selezioni per "Miss Sardegna" e titolare della fascia per la fotogenia. Per lei le priorità devono essere lo studio, il lavoro, senza però trascurare i sogni e la possibile scalata al successo.

La ricerca della notorietà è un fenomeno che oggi accomuna moltissimi giovani, stimolati anche dai social che consentono di ottenere in tempi rapidi l’approvazione del pubblico attraverso i "like" sulle foto. Curano tantissimo la propria immagine, dall’abbigliamento agli accessori, dalla pettinatura al trucco. E vale sia per donne sia per uomini.

"Ma per aspirare a diventare miss o mister, la bellezza conta relativamente, perché destinata a svanire nel tempo – sottolinea Gianmario Anedda, agente unico per la Sardegna del concorso Miss e Mister Belli d’Italia – serve soprattutto la determinazione, la voglia di mettersi in gioco e di arrivare all’obiettivo. I nostri concorsi, insomma, aiutano a dare a questi ragazzi la giusta visibilità per arrivare lontano".

Il 24 agosto, a Villaputzu, si disputeranno le finali regionali di Miss e Mister Sardegna. Solo allora saranno selezionati i ragazzi che avranno accesso alle finali nazionali di Alba Adriatica. Da qual momento, per i più fortunati, la strada del successo sarà più a portata di mano.

Luca Pinna

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...