SPETTACOLI

jova beach party

Jovanotti arriva a Olbia e la trasforma in Woodstock VIDEO

Anche la Gallura nel tour 2019 di Lorenzo Cherubini: "È la cosa più bella che abbia mai fatto"

Immaginate una spiaggia grande come tre campi da calcio, con un dj che suona dall'ora di pranzo fino a notte fonda, uno spazio per i bambini, un'area per godersi la musica bevendo un drink, e una dove poter ballare e scatenarsi fino al tramonto.

Immaginate ora che quella spiaggia sia a Olbia e che il padrone della festa sia... Jovanotti.

Lorenzo Cherubini torna in pista (anzi, la pista non l'ha mai lasciata) con una "figata pazzesca", come la definisce a Milano, oggi in conferenza stampa.

La prossima estate 15 spiagge italiane saranno plasmate dalla magia del cantautore romano e diventeranno i palchi "sabbiosi" del Jova Beach Party.

(Foto Ufficio Stampa)
(Foto Ufficio Stampa)

Il 23 luglio - biglietti in vendita a partire da domani - tocca alla Gallura, e precisamente al molo Bonaria del porto Isola Bianca.

Come nelle altre location, sarà allestito un villaggio lungo 300 metri e largo 100 dove "la gente - ha detto Lorenzo - dovrà passare una giornata intera. È un format nuovo, è la cosa più bella che io abbia mai fatto. Sarà più di un concerto, di un festival, di un dj set, sarà una festa che dura un'intera giornata: avrò una consolle da deejay, due giradischi e un mixer, ci sarà la mia band, ci saranno le mie hit".

Un momento della conferenza stampa (Foto L'Unione Sarda)
Un momento della conferenza stampa (Foto L'Unione Sarda)

"Ma poi - ha aggiunto - ci sarà l'improvvisazione". Il primo dei dieci "comandamenti", ha scherzato, è: "Non avrai altro Jova Beach se non quello dove sarai tu fisicamente".

Ogni data sarà diversa, infatti, con line up diversa e ospiti diversi (di cui per il momento non ha fatto menzione). E sposi diversi, perché - coppiette sarde, siete avvisate - Jovanotti indosserà la fascia tricolore e potrà anche celebrare matrimoni.

Il tutto in nome dell'ecosostenibilità: "Vogliamo lasciare la spiaggia meglio di come l'abbiamo trovata", ha auspicato, annunciando la partnership con il Wwf.

La locandina (Foto L'Unione Sarda)
La locandina (Foto L'Unione Sarda)

L'ispirazione, ha detto, ce l'ha da un po', ma è finalmente ora che ha deciso di darle concretezza. E non è un caso: nell'estate del 2019 vuole festeggiare due anniversari, originali come Jovanotti. I cinquant'anni dallo sbarco sulla Luna ("Il primo ricordo cosciente della mia vita") e, un mese dopo, il festival di Woodstock.

"Due anniversari fantastici - dice - che in qualche modo si assomigliano: sono diversi, sono lontani, sono tutt'e due anniversari che ci parlano del desiderio di andare oltre i confini. La Luna era un'espansione dello spazio, Woodstock era un'espansione della coscienza. Si cercava di scrivere un modo nuovo di stare al mondo. Per me questi due eventi sono fondamentali e voglio festeggiarli".

Jovanotti con l'assessore al Turismo di Olbia, Marco Balata (Foto L'Unione Sarda)
Jovanotti con l'assessore al Turismo di Olbia, Marco Balata (Foto L'Unione Sarda)

"Vedere il nome di Olbia abbinato a un artista di spessore internazionale come Jovanotti è da brividi - le parole dell'assessore al Turismo del Comune di Olbia, Marco Balata -. Questo è un progetto che nasce grazie all'amministrazione di Olbia che in sordina ha lavorato per raggiungere questo grande risultato. Ora la città deve creare entusiasmo per fare in modo che l'evento non sia finalizzato solo alla giornata del 23 luglio, ma che ci sia un accompagnamento per accogliere tutti coloro che decideranno di visitare la nostra città".

Angelica D'Errico

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...