POLITICA

l'incontro

Comunali a Porto Torres: i Riformatori scendono in campo

L'obiettivo è quello di migliorare la città e il territorio
la presentazione (foto l unione sarda pala)
La presentazione (foto L'Unione Sarda - Pala)

I Riformatori Sardi si presentano ai cittadini di Porto Torres, non solo in vista della prossima tornata elettorale che eleggerà la nuova amministrazione comunale, ma con l'obiettivo di migliorare una città e un territorio che meritano particolari attenzioni per le numerose potenzialità finora inespresse.

L'incontro nella sala Gonario di Torres in via Turreni è avvenuto alla presenza del coordinatore regionale dei Riformatori, Aldo Salaris. In osservanza della tradizione storica del partito e nel rispetto dell'azione portata avanti dalle donne con lo slogan "Meglio in due", la segreteria turritana dei Riformatori si avvale della presenza di due coordinatori, Rossana Carbone e Franco Satta, che si dividono i compiti in questo delicato ciclo di formazione.

"Il progetto politico dei Riformatori Sardi per Porto Torres nasce in una fase storica cruciale per l'economia del territorio - dichiara Satta - in un momento in cui appaiono favorevoli le condizioni per dare forma e portare a compimento piani strategici mirati allo sviluppo a supporto o alternativi a quelli finora condotti. Intendiamo instaurare un rapporto di confronto costruttivo soprattutto con le associazioni che rappresentano i cittadini, ascoltando le loro istanze e le loro proposte".

La coordinatrice del partito Rossana Carbone apre ai giovani, ai lavoratori, ai liberi professionisti e a tutte le donne e gli uomini che hanno maturato positive esperienze nel mondo dell'imprenditoria e della piccola impresa e che possono contribuire con le loro idee alla programmazione e alla realizzazione di progetti di sviluppo. "Con particolare riguardo ci rivolgeremo al mondo della scuola per il ruolo importante che svolge nell'educazione e la formazione" sostiene Carbone.

Ambiente sostenibile, beni culturali, sviluppo dell'accoglienza e del turismo, questi, a parere dei Riformatori, sono i pilastri fondamentali da migliorare, insieme al decoro urbano, alle infrastrutture e ai servizi. Uno degli obiettivi fondamentali è quello di rompere l'isolamento politico e amministrativo assolvendo il ruolo e la funzione spettante a Porto Torres nel complesso dell'area vasta e della rete metropolitana del Nord-Ovest della Sardegna. "Pertanto riteniamo che sia giunto il momento di partecipare attivamente alla costruzione di un volano virtuoso che possa contribuire al rilancio dell'economia e in prospettiva a quello del sistema produttivo locale, base fondamentale per creare nuove opportunità di lavoro" concludono dal coordinamento.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...