CRONACA - MONDO

La pandemia

Il virus non rallenta: 30 milioni di casi in Europa, 93 milioni nel mondo

L'Europa si conferma così la zona più colpita al mondo, seguita da Stati Uniti e America Latina
(foto ansa epa)
(foto Ansa/Epa)

Ha superato quota 93 milioni il numero dei casi di contagio da Covid-19 registrati ufficialmente nel mondo dall'inizio della pandemia, di cui 51,3 milioni guariti. Lo rende noto l'università americana Johns Hopkins, che riporta anche 1,99 milioni di decessi totali legati al nuovo coronavirus.

Secondo il conteggio dell'agenzia France Presse, i casi hanno raggiunto i 30 milioni in Europa, che si conferma così la zona più colpita al mondo davanti a Usa/Canada (23.994.507 casi) e America Latina/Caraibi (16.989.628 casi).

Lo scorso 17 dicembre l'Europa è stata la prima regione mondiale a superare il mezzo milione di morti. Al suo interno i paesi più colpiti sono la Russia (3.520.531 casi, 64.495 morti) e il Regno Unito (3.260.258 casi, 86.015 morti). L'Italia, secondo questo conteggio, è al quinto posto, con 2.336.279 casi e 80.848 decessi.

STATI UNITI - Gli Stati Uniti hanno registrato nella giornata di ieri 229.386 nuovi casi di coronavirus e ulteriori 3.769 morti: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Il bilancio complessivo dei contagi è attualmente a quota 23.313.103, inclusi 388.692 morti. Finora, secondo l'ente governativo che si occupa della salute pubblica nel Paese (Cdc), sono state distribuite a livello nazionale almeno 30.628.175 dosi di vaccini ed almeno 11.148.991 dosi sono state somministrate.

RUSSIA - In Russia sono stati superati i 3,5 milioni di casi accertati di Covid-19. Stando ai dati ufficiali, dall'inizio dell'epidemia nel Paese si sono registrati 3.520.531 contagi di Covid-19 e 64.495 persone sono morte a causa della malattia. La Russia è il quarto Paese al mondo per numero di casi in termini assoluti. Secondo il centro operativo nazionale anticoronavirus, nelle ultime 24 ore in Russia sono stati confermati 24.715 casi di Covid e 555 persone sono morte per la malattia.

CINA - Paura anche in Cina, che ieri ha riportato il maggior numero di casi giornalieri di Covid-19 in oltre 10 mesi. Secondo la Commissione sanitaria nazionale, le infezioni delle ultime 24 ore sono state 144, in aumento sulle 138 di mercoledì, segnando il numero più alto dai 202 casi del primo; marzo. I contagi importati sono nove, mentre quelli domestici 135, di cui 90 nella provincia di Hebei che circonda Pechino. Altri 43 casi sono stati segnalati nello Heilongjiang, con le province di Guangxi e Shaanxi che ne hanno riportato uno ciascuno.

GERMANIA - Fra i Paesi europei più colpiti negli ultimi giorni di pandemia la Germania, che ha superato quota 2 milioni di contagi da inizio emergenza, di cui 22.368 nelle ultime 24 ore. Lo rendono noto l'istituto tedesco Robert Koch e l'università americana Johns Hopkins, secondo cui i casi guariti nel Paese europeo sono stati 1,64 milioni. Con i suoi 83 milioni di abitanti, la nazione più popolosa dell'Ue ha registrato altri 1.113 decessi in un giorno, per un totale di 44.994.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}