CRONACA - MONDO

la decisione

Brasile, la Corte suprema autorizza l'obbligo del vaccino anti-Covid

Estesa a governatori dei singoli Stati e a sindaci la possibilità di imporre l'obbligatorietà della vaccinazione
una dose del vaccino anti covid (archivio l unione sarda)
Una dose del vaccino anti-Covid (archivio L'Unione Sarda)

La Corte suprema brasiliana ha esteso ai governatori dei singoli Stati e ai sindaci la possibilità di imporre l'obbligatorietà della vaccinazione contro il Covid-19, pena sanzioni amministrative.

I giudici supremi, per 10 voti a uno, hanno altresì giudicato incostituzionale la vaccinazione forzata.

Secondo il relatore, Ricardo Lewandowsky, "la vaccinazione forzata della popolazione è palesemente incostituzionale ma la salute pubblica non può essere messa a rischio da scelte individuali".

In pratica, la Corte ha concesso discrezionalità a sindaci e governatori di decidere sull'obbligatorietà delle vaccinazioni contro il Covid-19, andando contro l'orientamento del governo.

Il presidente Jair Bolsonaro si è infatti detto contrario all'obbligo di vaccinazione contro il Covid ed ha già annunciato pubblicamente che non si vaccinerà.

Il Brasile è tornato a registrare oltre mille morti in un giorno, cifra che non veniva superata dal 15 settembre.

Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 1.092, secondo il ministero della Salute. Il bilancio totale sale a 184.827

dall'inizio della pandemia. I nuovi contagi sono stati 69.826, per un totale di 7.110.434.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}