CRONACA - MONDO

l'allarme

Save the Children, più povertà e meno scuola per i minori a causa della pandemia

Una nuova campagna intitolata "Proteggiamo i bambini. Whatever it takes"
(archivio l unione sarda)
(Archivio L'Unione Sarda)

Il coronavirus mostra le sue conseguenze anche nel mondo dei bambini in Italia e nel mondo. Secondo Save the Children, nel nostro Paese il numero di minori in povertà assoluta potrebbe aumentare in modo considerevole, così come la dispersione scolastica già al 13,5%.

Un bimbo su tre nel mondo è a rischio povertà per le conseguenze della pandemia e la mortalità infantile rischia di crescere del 45%. Solo in Africa, per fare un esempio concreto, potrebbe morire di fame un bambino ogni quattro minuti.

Si chiama proprio "Proteggiamo i bambini. Whatever it takes" la nuova campagna di Save the Children, all quale hanno aderito tanti volti noti dello spettacolo e della cultura come Cesare Bocci, ambasciatore dell'Organizzazione, protagonista di un video, girato in un teatro deserto, in cui ripercorre i mesi della pandemia e le sue conseguenze sulla vita e sul futuro di tante bambine e bambini, in Italia e nel mondo.

E con lui Michela Andreozzi, Gianrico Carofiglio, Tosca D'Aquino, Claudia de Lillo, Chiara Francini, Caterina Guzzanti, LaSabri, Silvia Salemi, Syria, Tinto e Anna Valle, oltre ai principali allenatori di calcio, da Massimiliano Allegri ad Antonio Conte, da Paulo Fonseca a Gian Piero Gasperini, e ancora Simone Inzaghi, Stefano Pioli, Andrea Pirlo, Claudio Ranieri e Luciano Spalletti.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}