CRONACA - MONDO

L'incidente

Russia, il mistero dell'esplosione nella base militare: "I feriti erano radioattivi"

Nuove indiscrezioni e nuove ombre sull'incidente di Severodvinsk
sottomarini russi nella zona militarizzata di severodvinsk (ansa)
Sottomarini russi nella zona militarizzata di Severodvinsk (Ansa)

Spuntano nuove indiscrezioni riguardo il misterioso incidente di Severodvinsk, in Russia, che ha provocato la morte di cinque persone all'interno di un'area militare dove vengono sviluppati e testati missili balistici.

A fornirle è il Moscow Times secondo cui tre feriti nudi e avvolti in sacchi di plastica traslucidi sono stati trasportati alle 16.30 dell'8 agosto - giorno della tragedia - all'ospedale di Arkangelesk, senza che nessuno avvertisse il personale della loro radioattività.

Stando alla versione del sito, uno dei medici è stato contaminato poiché nel suo corpo sono state trovate tracce di Cesio 137. "Né il direttore, né i funzionari - racconta uno dei chirurghi hanno avertito lo staff che i pazienti erano radioattivi. C'erano dei sospetti, ma nessuno ha detto loro di proteggersi. Il personale della struttura era furioso".

Il simbolo rosso in corrispondenza della base di Severodvinsk (Google)
Il simbolo rosso in corrispondenza della base di Severodvinsk (Google)

Il sito della regione di Arkhangelsk è una delle principali strutture di ricerca e sviluppo per la Marina russa. Si trova a circa 30 km a ovest della città di Severodvinsk, che ospita un'importante base della Flotta del Nord.

Le autorità russe non hanno ancora fornito versioni esaustive sulla sospetta esplosione, definita da alcuni giornali Usa una potenziale "nuova Cernobyl".

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...