CRONACA - ITALIA

misure anti-covid

Regioni: "Lo stop allo sci è un danno irreversibile per l'economia" VIDEO

I territori alpini chiedono di "darsi una data comune per l'avvio della stagione bianca"

Un "contributo propositivo" al governo, "per non compromettere la stagione sciistica e per non creare un danno irreversibile all'economia della montagna dei nostri territori".

Lo dice il vicepresidente della Conferenza delle Regioni Giovanni Toti dopo l'approvazione da parte dei presidenti delle linee guida sullo sci.

L'auspicio, prosegue Toti, "è che, come accaduto in precedenza, il Governo voglia condividere con le Regioni i necessari approfondimenti sul piano della collaborazione istituzionale nell'interesse dei cittadini, del tessuto socioeconomico del Paese e nel rispetto delle necessarie regole di prevenzione".

E' necessario "darsi una data comune per l'avvio della stagione bianca, tenuto conto del quadro sanitario che andrà a delinearsi nelle prossime settimane", chiedono in una nota congiunta gli assessori con delega agli impianti di risalita delle Regioni alpine.

"Molte realtà imprenditoriali legate alla stagione bianca - tra cui scuole di sci, noleggi, aziende di trasporto, hotel e ospitalità in genere, ecc. - aspettano risposte per programmare la stagione invernale", scrivono gli assessori di Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}