CRONACA - ITALIA

milano

Bimbi uccisi dal padre, lutto cittadino per il funerale a Gessate

Una lunga lettera scritta dalla mamma desta grande commozione
uno dei feretri (ansa)
Uno dei feretri (Ansa)

L'ultimo saluto a Elena e Diego, i due gemellini di 12 anni uccisi dal padre, Mario Bressi, è stato al campo sportivo di Gessate, un ampio spazio per accogliere le tantissime persone che hanno voluto partecipare.

Al loro arrivo i feretri bianchi sono stati accolti da un lungo applauso e ci sono stati momenti di grande commozione quando un amica di famiglia ha letto la lettera scritta dalla mamma dei bambini.

"Ciao nanetti, non riesco ancora a realizzare che non potrò più vedervi, abbracciarvi, sentire la vostra voce che chiama 'mamma'. Vi abbraccio e vi dico che andrà tutto bene, nonostante il male che vi è stato inferto".

"Sono stata fortunata ad essere la vostra mamma" e "chiedo a tutti di ricordarvi sorridendo non nelle lacrime, avrebbero preferito così". "Mamma: quell'intercalare che sentivo nominare miliardi di volte al giorno e che ora non sentirò mai più", scrive ancora Daniela. "La felicità è una scelta e voi avevate scelto di vivere

sereni e felici nella vostra breve vita con i vostri caratteri differenti entrambi accomunati dal sorriso: Elena un vulcano portavi allegria in ogni luogo, Diego riflessivo e osservatore".

"Finché saprò ancora emozionarmi sentendo il vostro nome Elena e Diego, saprò che questa enorme violenza e ingiustizia non ha vinto. Mi mancherete tantissimo".

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}