CRONACA - ITALIA

il documento

Mascherine obbligatorie e distanza di un metro, così a settembre si torna a scuola

Ecco i protocolli di sicurezza per la ripresa della didattica in presenza
(ansa)
(Ansa)

Distanza interpersonale di un metro e mascherine per tutti coloro che hanno più di sei anni di età.

A settembre si rientra a scuola, e queste sono le misure di sicurezza che governo e ministero dell'Istruzione hanno ricevuto dal Comitato tecnico scientifico.

"L'obiettivo è tornare a scuola in presenza, ma anche e soprattutto in piena sicurezza. Il governo è al lavoro per riportare tutti gli studenti in classe con poche semplici e realizzabili regole", ha affermato il ministro Lucia Azzolina.

Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, dal Cts "arriva un contributo importante per riaprire le nostre scuole in sicurezza. A questo obiettivo il Governo dedicherà ogni energia". Secondo Agostino Miozzo, coordinatore del Cts, "quello fatto per la scuola è stato un lavoro impegnativo, che ha l'obiettivo di conciliare il contenimento del rischio di contagio con il recupero della normale attività per studenti e lavoratori del mondo dell'Istruzione".

LE REGOLE - Queste le principali indicazioni. Distanziamento interpersonale di almeno un metro, "considerando anche lo spazio di movimento". Distanza che andrà garantita nelle aule, con una conseguente riorganizzazione della disposizione interna dei banchi, ma anche nei laboratori e in aula magna. Si passa a due metri per le attività svolte in palestra.

Garantire anche il consumo del pasto, ma senza perdere di vista il distanziamento. Magarai con la fruizione della mensa in più turni o anche con la fornitura del pasto in "lunch box" per il consumo in classe.

Vanno limitati gli assembramenti nelle aree comuni e valorizzati gli spazi esterni per svolgere la ricreazione, le attività motorie o altre attività didattiche programmate. Va ridotta al minimo la presenza dei genitori nei locali scolastici e, sempre per evitare assembramenti, occorre differenziare l'ingresso e l'uscita degli studenti, attraverso lo scaglionamento orario o rendendo disponibili tutte le vie d'accesso dell'edificio.

Non sarà rilevata la temperatura all'ingresso, ma chiunque abbia sintomatologie respiratorie o temperatura superiore a 37,5 gradi dovrà restare a casa.

Necessaria la mascherina per gli alunni sopra i sei anni, che la dovranno indossare per tutto il periodo di permanenza nei locali scolastici, salvo le dovute eccezioni, ad esempio durante l'attività fisica, l'interrogazione o il pasto.

Ogni realtà scolastica dovrà dunque procedere ad una mappatura e riorganizzazione degli spazi in rapporto al numero di alunni e personale per garantire il distanziamento.

Prima della riapertura sarà prevista una pulizia approfondita di tutti gli spazi, e le pulizie dovranno poi essere effettuate quotidianamente. In più punti della scuola devono essere disppnibili dispenser con prodotti igienizzanti.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}