CRONACA - ITALIA

il ritrovamento

Cadavere in una cascina del Milanese: è di un senzatetto sardo

L'uomo, originario di Carbonia, sarebbe morto diversi mesi fa
un senzatetto (foto pixabay)
Un senzatetto (foto Pixabay)

Era morto da mesi ma il suo corpo è stato ritrovato solo ieri pomeriggio nelle campagne del Milanese.

Il 64enne sardo, senza fissa dimora, sarebbe stato ucciso da un malore e alla sua identificazione i carabinieri di San Donato sono arrivati grazie ai documenti che aveva con sé.

Originario di Carbonia e già noto alle forze dell'ordine, soffriva di diversi problemi di salute.

Ieri alcune persone che cercavano funghi nella zona di Cascina Brusada hanno notato il cadavere, ormai in avanzato stato di decomposizione e praticamente scheletrico, e hanno dato l'allarme.

L'uomo, da quanto emerso, aveva ricavato un riparo in una casa abbandonata e la sua morte potrebbe risalire a diversi mesi fa, forse ottobre o novembre. Il suo nome compare in alcuni documenti sanitari del 2019, in particolare era stato ricoverato in ospedale.

Dall'autopsia, disposta dall'autorità giudiziaria, si potranno avere ulteriori informazioni.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...