CRONACA - ITALIA

tragedie in montagna

Valanghe killer: tre morti in Piemonte, Valle d'Aosta e Alto Adige

Le vittime sono uno snowborder, una donna di 62 anni e una guida alpina
immagine simbolo (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo (archivio L'Unione Sarda)

Tragedia sul passo del Civera, in provincia di Vercelli, dove uno snowboarder è morto durante un'escursione assieme ad altri tre amici.

L'uomo si trovava a quota 3mila metri quando è stato travolto, con tutti gli altri, da una valanga. Estratto dalla neve dopo cinquanta minuti, è stato trasportato in elisoccorso all'ospedale di Borgosesia in codice rosso. I tentativi di rianimarlo si sono però rivelati inutili.

Quanto alle altre persone travolte, due sono riuscite a salvarsi, così come una terza, che è riuscita a dare l'allarme scendendo a valle alla ricerca del segnale telefonico.

Poi i soccorsi, risultati purtroppo vani.

Sempre in montagna, ma questa volta in Alto Adige , si è verificata un'altra disgrazia: a perdere la vita una 62enne di Brunico. La donna è precipitata in un crepaccio roccioso sull'Alpe di Siusi, in seguito a una slavina che l'ha travolta durante una passeggiata con le ciaspole.

Ma si registra purtroppo una terza vittima: un uomo di 49 anni, guida alpina, morto dopo essere stato travolto anch'egli da una valanga nella Valtournenche, in Valle d'Aosta.

L'incidente si è verificato nella zona di punta Fontana Fredda, a circa 2.300 metri di quota, sopra la frazione Cheneil. Anche in questo caso inutili i soccorsi.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...