CRONACA - ITALIA

reggio emilia

"Pronto, carabinieri? Papà sta violentando mamma": 40enne in manette

Il ragazzino, di 12 anni, con una coraggiosa telefonata ha messo fine ad anni di vessazioni
foto simbolo (pixabay)
Foto simbolo (Pixabay)

All'ennesima scena di violenza non ce l'ha fatta più: si è fatto coraggio, ha preso il telefono e ha chiamato il 112.

Il 12enne, in provincia di Reggio Emilia, da anni assisteva ai continui pestaggi del padre 40enne contro la madre: vessazioni fisiche - tra pugni, schiaffi, calci, anche abusi sessuali - e morali.

La donna, una casalinga di 35 anni, non ha mai avuto la forza di denunciare le violenze che subiva anche il ragazzino (in un caso è stato persino minacciato con un'ascia).

L'ultimo episodio risale allo scorso agosto, quando il padre ha abusato della moglie, costringendola a subire le violenze davanti ai figli minori. Il 12enne, a quel punto, si è allontanato e ha chiesto aiuto ai carabinieri.

Avviate le indagini, i militari di Novellara hanno fatto luce sulla difficile realtà familiare.

Il 40enne è finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza sessuale.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...