CRONACA - ITALIA

Brindisi

Cinquanta extracomunitari stipati in pochi metri quadri. In cella un 32enne

Il malvivente era incensurato, ma privo di regolare permesso di soggiorno
l abitazione di brindisi (foto carabinieri)
L'abitazione di Brindisi (foto carabinieri)

Vivevano stipati in 50 in pochissimi metri quadrati e in condizioni igienico sanitarie terribili. Per di più senza riscaldamento e acqua corrente.

Questo lo scenario da brividi a cui sono andati incontro i carabinieri di Brindisi nel momento in cui hanno fatto irruzione in un edificio di San Vito, cogliendo in flagrante un 32enne nigeriano accusato di traffico di migranti e spaccio di droga. I militari hanno sequestrato 40 grammi di marijuana e 300 euro.

Il malvivente era incensurato, ma privo di un regolare permesso di soggiorno. Al momento dell'irruzione dell'Arma ha lanciato dalla finestra dell'appartamento un tubo in plastica contente marijuana e successivamente è stato arrestato.

Gli inquirenti indagano per accertare eventuali responsabilità da parte del padrone di casa (l'africano gestiva l'immobile, ma non era il proprietario).

La struttura è stata segnalata al Servizio Igiene Salute Pubblica che dovrà verificare la sussistenza dei normali requisiti di igiene e incolumità.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...