ECONOMIA

i dati

Sempre più sardi affittano case per viverci: lo studio

Una scelta fatta dal 73% di chi affitta. Il 26% lo fa per lavoro
foto simbolo (pixabay)
Foto simbolo (Pixabay)

Cresce in Sardegna la percentuale di chi sceglie l'affitto per uso abitativo.

E' quanto emerge da una analisi condotta dall'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa sui contratti di locazione stipulati attraverso le agenzie Tecnocasa e Tecnorete nel primo semestre 2020 in Sardegna.

Nella maggioranza dei casi si opta per l'affitto come vera e propria scelta di fondo (73%). Il 26,2% del campione invece preferisce il canone all'acquisto per motivi di lavoro e solo lo 0,8% lo fa per motivi di studio.

Il contratto di locazione più utilizzato è quello a canone libero da 4 anni più 4 (56,6%), seguito dai contratti a carattere transitorio (26,2%) ed infine dai contratti a canone concordato (17,2%). In crescita la percentuale di contratti a canone concordato che nel primo semestre del 2019 si fermava all'8,7%.

Il taglio più affittato è il bilocale (38,1%), seguito a poca distanza dal trilocale che costituisce il 33,3% delle preferenze. Gli inquilini sono coppie o coppie con figli nel 56,9% dei casi, mentre sono single nel 43,1% dei casi. L'analisi demografica di chi prende casa in affitto ha evidenziato che in Sardegna il 32,5% ha un'età compresa tra 18 e 34 anni.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}