ECONOMIA

la crisi

Decimoputzu, in ginocchio agricoltura e settore florovivaistico

Sos alla Regione da parte di tutti i comparti produttivi
agricoltura in ginocchio (archivio l unione sarda)
Agricoltura in ginocchio (archivio L'Unione Sarda)

Il blocco delle attività per il Covd 19 sta mettendo in gionocchio il comparto agricolo.

Danni pesantissimi si rilevano nelle aziende florovivaistiche presti nel territorio che non riescono a commercializzare il raccolto che ha una forte deperibilità. Ma è tutto il comparto agricolo a soffrire con la chiusura dei mercati rionali, dei ristoranti, dei bar e delle attività di somministrazione di alimenti e bevande che si rifornivano dai produttori locali. Una crisi che non trova sbocco neanche attraverso i grossi centri commerciali che difficilmente si riforniscono dai produttori locali. La disdetta di forniture, i mancati ordini e la difficoltà nei trasporti determinano anche il licenziamento o la mancata assunzione dei lavoratori del settore. A denunciare questa drammatica situazione per l'economia locale sono il sindaco Alessandro Scano e l'assessore all'agricoltura Marco Ena con una comunicazione all'assessorato regionale all'agricoltura e all'Argea.

"Anche il settore zootecnico-dicono il sindaco e l'assessore- versa in una situazione di grave crisi a causa della riduzione dei consumi.

Si ricorda che il blocco del settore in questo periodo significa rinunciare al 60 per cento dei ricavi annuali.

Altra preoccupazione è lo stato di incertezza che influisce negativamente nella programmazione delle colture da impiantare in futuro.

Chiediamo-dicono Scano e Ena- un intervento tempestivo e la messa in atto di strumenti idonei per fronteggiare l'emergenza, pur nel rispetto di tutte le disposizioni a tutela della salute previste dai decreti governativi e del presidente della giunta regionale".

Raffaele Serreli

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...