ECONOMIA

insularità

La vicenda Air Italy emblematica della condizione dei sardi

“La consacrazione del principio di insularità nella Costituzione fisserà un limite inderogabile per il legislatore"
una manifestazione pro insularit (archivio l unione sarda)
Una manifestazione pro insularità (archivio L'unione Sarda)

“La vicenda di Air Italy è emblematica dei problemi che sconta la Sardegna per la sua condizione di insularità. Ancora un volta il fronte istituzionale, sia a livello nazionale e sia regionale, si mostra unito in questa straordinaria battaglia rappresentata dalla proposta di legge di iniziativa popolare che ha finalmente cominciato l’iter in Commissione Affari Costituzionali al Senato”. Lo ha detto il Presidente della Commissione Speciale per l’insularità Michele Cossa da Roma, dove è in corso la manifestazione per la mobilità alla quale stanno partecipando i consiglieri regionali e i rappresentanti delle massime Istituzioni sarde.

“La consacrazione del principio di insularità nella Costituzione fisserà un limite inderogabile per il legislatore, obbligandolo ad tenere conto di questo principio in tutti i suoi atti. In caso contrario i sardi resteranno ai margini dello sviluppo”, ha proseguito Cossa, secondo cui “nella sacrosanta battaglia per il riconoscimento del principio di insularità in Costituzione ci sono anche importanti risultati intermedi ai quali dobbiamo puntare. Penso soprattutto alle norme europee sugli aiuti di Stato alle imprese, su cui impatta anche la vicenda della continuità territoriale per la Sardegna. Queste norme - prosegue - non tengono conto della peculiarità insulare, e vengono applicate in modo pedissequo, essenzialmente a causa della incombenza di ricorsi da parte di compagnie low cost, che per loro natura non sono intestate a svolgere un servizio che le vincolerebbe quanto a frequenze e tariffe”.

Da qui l’azione che andrà a svolgere la stessa Commissione in sede Europea per, spiega sempre il Presidente della Commissione, “favorire il dialogo con le istituzioni europee (costruendo un fronte unico con le altre regioni insulari d’Europa) volta anche a introdurre una applicazione delle norme sulla concorrenza che tenga conto del differente grado di difficoltà che scontano le regioni europee sulle quali pesa il grave e insuperabile svantaggio naturale derivante dall’insularità, e per le quali un sistema di trasporti di persone e merci che abbia meccanismi di calmieramento delle tariffe rappresenta un elemento che incide direttamente sull’andamento dell’economia. Come dimostra l’impennata del prezzo delle merci a seguito dell’entrata in vigore della direttiva sul carburante delle navi”, ha concluso Cossa.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...