CULTURA

invalsi

Matematica e inglese, gli studenti sardi peggio della media italiana

Un problema che non coinvolge la sola Sardegna, ma l'intero Mezzogiorno
immagine simbolo (foto pixabay)
Immagine simbolo (foto Pixabay)

I bimbi delle elementari vanno bene in italiano e hanno risultati molto simili in tutta Italia, in matematica si trovano valori molti più bassi in alcune regioni del Mezzogiorno. E la tendenza si fa ancora più evidente crescendo, in quinta e nelle scuole successive.

È quanto emerge dai primi risultati dei Test Invalsi 2019, resi noti oggi alla Camera.

In Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna c'è un maggior numero di studenti con risultati molto bassi in matematica.

Anche in inglese le cose non vanno meglio. Nella prova di lettura in inglese, durante l'ultimo anno delle superiori, il 51,8% degli studenti in Italia raggiunge il livello B2. In Sardegna la percentuale scende precipitosamente al 34,1%, dati analoghi in Calabria e Sicilia.

Forte il divario anche tra coloro che ottengono risultati molto bassi, non riuscendo neanche a raggiungere il livello B1. Se la media nazionale è poco superiore al 10%, in Sardegna si raddoppia al 20%.

E così anche per quanto riguarda la prova di ascolto di inglese. Se in Italia il 25,2% non raggiunge il B1, in Sardegna non ci arriva il 40,8%, a fronte - ad esempio - del 10,8% del Veneto.

Le prove Invalsi 2019 hanno coinvolto 1,1 milioni di allievi della scuola primaria, 555mila della secondaria di primo grado e 475mila della secondaria di secondo grado.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...