CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

Sarroch, Nietta e Piero sposi da 60 anni: "Ci amiamo come il primo giorno"

nietta salonis e piero dess
Nietta Salonis e Piero Dessì

Che fossero destinati a vivere una vita insieme, infondo lo avevano capito quando erano ancora bambini.

Fu poi una serie di sguardi, che si scambiarono un giorno all'uscita dalla chiesa, a dare il via a una storia d'amore che dura da 60 anni.

Nozze di diamante per Nietta Salonis, 83 anni, e Piero Dessì 84, che nella chiesa parrocchiale di Santa Vittoria hanno rinnovato i voti matrimoniali davanti al parroco don Gianni Locci.

"Siamo felici della vita che abbiamo condotto, resa perfetta dall'arrivo dei nostri sette figli - raccontano Piero e Nietta - , ci conosciamo sin da quando eravamo piccoli, ma è crescendo, quando la domenica si passeggiava nella zona della chiesa, che abbiamo iniziato a frequentarci. Sono bastati otto mesi di fidanzamento e poi, con il benestare delle nostre famiglie, ci siamo sposati".

Piero ha iniziato a lavorare quando aveva solo otto anni, prima accudendo i buoi in campagna, poi come minatore, e in seguito trovando impiego nella raffineria di Sarroch, diventando uno dei soci fondatori di un'impresa metalmeccanica.

Nietta, invece, si è occupata della casa e dei figli: nei loro sguardi c'è ancora la complicità e l'amore dei primi anni di matrimonio.

Non esistono segreti o decaloghi da rispettare per restare uniti dopo così tanto tempo: per gli sposi l'unico comune denominatore è l'amore.

"La verità - dicono -è che insieme siamo sempre stati bene e le difficoltà affrontate nella vita ci hanno uniti più che mai. Oggi vediamo tanti giovani che davanti ai primi ostacoli decidono di separarsi: anche le discussioni fanno parte della vita di una coppia, e servono a crescere insieme e a rafforzare il rapporto. Sono passati sessant'anni, ma ancora oggi conserviamo la stessa voglia di condividere ogni momento della nostra vita e di affrontare insieme ogni giornata, come fosse il primo giorno di matrimonio".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...