VIDEOGALLERY - CULTURA

Cabras, dopo il restauro torna a suonare il vecchio organo Balbiani

Il suono ora è perfetto. Pochi giorni fa sono ultimati i lavori di manutenzione straordinaria dell'organo Balbiani del 1980, presente nella chiesa di Santa Maria. La Giunta comunale aveva deliberato di concedere un contributo straordinario di 1800 euro per finanziare il ripristino della funzionalità dell'organo, ritenuto di notevole interesse per la comunità. Lo aveva fatto il 7 gennaio e poi il coronavirus aveva interrotto a metà l'intervento.
I lavori hanno interessato la ricostruzione delle molle del pedale, il trattamento antitarlo, la pulitura della conduttiva e la risoluzione elettrica dei contatti elettrici interrotti. E ancora il rinforzo dei sostegni della ottava tromba delle prime quattro canne per lato, l'accordatura dell'ancia e la lubrificazione del motore.
In una nota indirizzata all'amministrazione Don Bruno Zucca, parroco della pieve, ha ringraziato il Comune della "disponibilità nel prendersi cura dell'organo Balbiani, patrimonio storico della chiesa che costituisce bene prezioso di tutta la comunità cabrarese".
"Siamo contenti di aver contribuito alla restituzione di un bene artistico e culturale nella sua piena funzionalità - dichiara invece il sindaco Andrea Abis -. La nostra comunità ha bisogno di valorizzare il proprio e di farne un punto di forza del territorio, anche per chi viene a visitarlo".

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...