VIDEOGALLERY - CRONACA MONDO

Attacco a Capitol Hill, morto un agente. Biden: "Affranto"

Nuovo attacco a Capitol Hill e a meno di tre mesi da quello del 6 gennaio 2021. Poco dopo le 13 del 2 aprile 2021, le 19 in Italia, un'auto è stata lanciata a tutta velocità contro i blocchi di cemento che circondano l'area a Washington. Dopo l'impatto a pochi passi dal posto di polizia, un uomo è sceso dalla vettura brandendo un coltello e lanciandosi contro gli agenti che hanno risposto al fuoco, uccidendo l'assalitore. Due poliziotti sono rimasti feriti e uno è morto in seguito, a causa delle ferite riportate. Il suo collega è in condizioni serie.
L'autore sarebbe un 25enne dell'Indiana, Noah Green, seguace della Nation of Islam, una setta islamica nata a Detroit nel 1930.
L'agente rimasto ucciso nell'attacco al Campidoglio, invece, è William 'Billy' Evans, in servizio da 18 anni alla Capitol Police.
L'incidente è avvenuto nei pressi dell'ingresso solitamente usato dai senatori e dallo staff del Senato, ma il Congresso è attualmente in pausa e la maggioranza dei parlamentari non era a Washington.
Il presidente Joe Biden, partito per Camp David per le vacanze di Pasqua, si è detto "affranto" per "il violento attacco".
(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...