SPETTACOLI

Domusnovas, i Tazenda (e non solo) per "Sapori di Sardegna"

la band dei tamurita
La band dei Tamurita

I Tazenda con la tappa del loro tour "Ammajos 2018" a fare da clou alla seconda edizione di "Sapori di Sardegna", una tre giorni di eventi mirati alla promozione turistica ed enogastronomica di Domusnovas.

Ma la nota band di Gigi Camedda, Gino Marielli e Nicola Nite non sarà l'unica attrattiva di una kermesse che vedrà esibirsi anche Benito Urgu, la band dei "Tamurita", il country - rock dei "Yeats Country" oltre a prevedere un mix di degustazioni enogastronomiche, laboratori artigianali, festival di birre artigianali, giochi, dj set e tanto altro.

Una ricca rassegna che, spiega l'assessore al turismo Matteo Moi, "si approprierà letteralmente del parco Scarzella con un allestimento su più palchi pensato per amalgare al meglio i circuiti degli spettacoli, le degustazioni e gli spazi dedicati a laboratori artigianli e giochi".

I Tazenda (foto Farris)
I Tazenda (foto Farris)

Organizzata dalla 3 P Tour di Tratalias con gli assessorati al turismo domusnovese e regionale la rassegna comincerà domani (pioggia permettendo) con, alle 19, animazione per bambini e, alle 21.30 il country pop - rock dei "Yeats Country".

Sabato dalle 18 la sfilata dei Tamburini di Iglesias seguita dal laboratorio di realizzazione di pasta e pane artigianale a cura dell'associazione "Mani in Pasta" e, alle 19, "Giogus Antigus".

Alle 20 il festival di birre artigianali con lo street food e a seguire un trittico di spettacoli con i Waikiki, Benito Urgu e la band dei Tamurita.

Domenica, in mattinata, ancora esibizioni di Tamburini e Sbandieratori, laboratori artigianali, street food poi, in serata, i giogus antigus in attesa, alle 22, dell'evento clou: il concerto dei Tazenda (ingresso 3 euro, fino ai 10 anni gratis).

Sabato e domenica, in vari momenti, previsti anche Cooking slow food, degustazione di vini e dj set. Per i più golosi, sempre sabato e domenica (pranzo e cena), a disposizione grigliate di pecora, fritto misto e pesce arrosto.

Non mancherà la possibilità di visitare i siti archeologici e minerari del paese (nuraghe s'OMu e s'Orcu, grotta di San Giovanni, sa Duchessa, Barraxiutta e non solo) grazie alle visite guidate a cura del Consorzio Natura Viva Sardegna.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...