CRONACA - ITALIA

roma

Ammazza la compagna massacrandola di botte: fermato

La vittima, 40 anni, è stata trovata in un parco con evidenti segni di violenza: è morta in ospedale
carabinieri (archivio l unione sarda)
Carabinieri (archivio L'Unione Sarda)

I carabinieri del Nucleo Investigativo hanno fermato A.D., 41enne romeno senza fissa dimora, in quanto ritenuto responsabile del femminicidio della sua convivente Maria Drabikova, 40enne slovacca, morta lo scorso 12 maggio scorso, in ospedale, a seguito di gravissime lesioni subìte.

La mattina dell'11 maggio, nei pressi del parco "Don Mario Picchi" anche detto "Parco della Solidarietà", un passante avrebbe notato una donna distesa sul prato, semicoperta e in stato di incoscienza, con evidenti segni di violenza sul volto.

Il personale medico, contattato dal passante e intervenuto sul posto, ha trasportato la donna d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni", dove è arrivata in stato di coma. E' deceduta il giorno seguente. I militari del Comando Provinciale della Capitale, intervenuti sul posto, effettuato il sopralluogo, hanno raccolto le testimonianze di alcuni residenti e di persone che potevano conoscere la vittima, in modo da ricostruire la dinamica dell'aggressione.

Le indagini, coordinate da Francesco Gualtieri del pool specializzato della Procura di Roma, hanno permesso, sin da subito, di convogliare l'attenzione sul compagno della vittima, rintracciato dai militari della Compagnia Eur.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}