CRONACA - ITALIA

lo scontro

Carola: "Lo rifarei ancora". E annuncia querele a Salvini. Lui: "Non mi fa paura" VIDEO

Botta e risposta al veleno tra la comandante della Sea Watch scarcerata e il ministro dell'Interno

Carola Rackete ha denunciato Matteo Salvini. Lo ha fatto sapere Alessandro Gamberini, legale della comandante di Sea Watch arrestata e poi liberata per aver violato l'alt della Guardia di Finanza e aver fatto sbarcare a Lampedusa 40 naufraghi soccorsi al largo della Libia.

"Abbiamo già preparato la querela nei confronti del ministro Salvini. Non è facile raccogliere tutti gli insulti che Salvini ha fatto in queste settimane e anche le forme di istigazione a delinquere, cosa che è ancora più grave se fatta dal ministro dell'Interno", ha dichiarato l'avvocato.

"Nel circuito di questi leoni da tastiera abituati all'insulto - ha aggiunto - è lui che muove le acque dell'odio. Una querela per diffamazione è il modo per dare un segnale, quando le persone vengono toccate nel portafoglio capiscono che non possono insultare gratuitamente".

Non si è fatta attendere la replica del leghista: "Infrange leggi e attacca navi militari italiane, e poi mi querela.

Non mi fanno paura i mafiosi, figurarsi una ricca e viziata comunista tedesca!", ha scritto su Facebook, con tanto di "bacioni".

Dal canto proprio, la capitana della Sea Watch tiene la barra dritta. "Ciò che ho fatto lo rifarei ancora, anche se rischiassi di andare in galera", ha detto in un'intervista concessa a giornale britannico The Guardian.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...