CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

al centro di accoglienza

Accoltellamento tra migranti a Burranca: "Colpa di un paio di scarpe"

I due nigeriani hanno cominciato a discutere, poi sono passati alle mani
(foto carabinieri)
(Foto Carabinieri)

Una lite scoppiata per un paio di scarpe messe male, in un punto sbagliato del bungalow, ha scatenato la scazzottata fra i due nigeriani rimasti entrambi feriti ieri sera in un centro di accoglienza di Burranca sulla vecchia Orientale sarda.

L'accoltellatore, 20 anni, è stato arrestato per lesioni personali aggravate. Si trova ricoverato e piantonato al Santissima Trinità. L'avversario che è stato accoltellato all'addome è invece al Businco: guarirà in trenta giorni.

I due risiedono in due diversi bungalow: uno dei due avrebbe lasciato le sue scarpe in un punto sbagliato, con i due nigeriani che hanno iniziato a discutere e ad azzuffarsi subito dopo.

Finché nelle mani del 20enne è comparso il coltello affondato nell'addome della vittima che ha 37 anni. L'accoltellatore ha a sua volta riportato lesioni al torace. Ma già oggi potrebbe essere processato per direttissima.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Quartu e Sinnai, coordinate dal maggiore Valerio Cadeddu e dal maresciallo Stefano Locci, comandanti della Compagnia di Quartu e della Stazione di Sinnai.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...