CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

La tragedia

Cagliari, l'ultimo dono di Amelia: grazie a lei due bimbi torneranno a vedere

Oggi centinaia di persone si sono riversate nella sala mortuaria del Brotzu per partecipare al dolore dei familiari
il cuscino regalato ad amelia dal pap (foto facebook)
Il cuscino regalato ad Amelia dal papà (foto facebook)

Due bambini torneranno a vedere grazie all'ultimo dono di Amelia, la figlia di 7 anni dell'ex campione di nuoto Corrado Sorrentino morta venerdì all'ospedale Brotzu di Cagliari per una rara patologia all'intestino difficilissima da diagnosticare.

La generosità dei genitori, che nonostante il dolore devastante hanno dato il consenso alla donazione degli organi, ha infatti restituito la speranza di una vita migliore a due bimbi affetti da cecità in attesa di un trapianto di cornea.

La piccola si era sentita improvvisamente male domenica scorsa. L'immediato ricovero in ospedale e due interventi chirurgici non sono riusciti a strapparla alla morte. A ucciderla, spiegano i medici che l'hanno avuta in cura, è stata una rara patologia acuta legata all'apparato intestinale che è quasi impossibile da diagnosticare perché non dà sintomi importanti.

Oggi per tutta la giornata una folla immensa ha reso omaggio ad Amelia nella sala mortuaria del Brotzu. Centinaia di persone hanno partecipato al dolore senza fine dei familiari, in un pellegrinaggio continuo e tristissimo.

Domani mattina alle 11.30, nella chiesa di San Giacomo nel rione di Villanova, l'ultimo saluto alla bimba.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...