CRONACA - ITALIA

Ponte Morandi, si dimette l'ispettore nominato da Toninelli: è tra i 20 indagati

quel che resta del ponte morandi di genova (foto ansa)
Quel che resta del ponte Morandi di Genova (foto Ansa)

Nuovi, clamorosi sviluppi nella vicenda del ponte Morandi, crollato lo scorso 14 agosto a Genova (43 vittime).

Bruno Santoro, ingegnere della commissione ispettiva nominata dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, ha rassegnato la proprie dimissioni.

Lo reso noto lo stesso Mit, in una nota.

Alla base del passo indietro, il fatto che Santoro, già capo Divisione tecnico-operativa della rete autostradale, risulta iscritto, assieme ad altre 19 persone, nel registro degli indagati per l'accaduto, dopo che la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e omicidio stradale.

Il tweet di Danilo Toninelli

Nel frattempo continua la polemica proprio proprio tra il ministro dei Trasporti Toninelli e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Quest'ultimo in conferenza stampa al Forum Ambrosetti di Cernobbio (in provincia di Como) ha risposto a un tweet polemico del ministro ("Toti si preoccupi di far rientrare in casa gli sfollati per riprendersi gli effetti personali e di dar loro un nuovo alloggio. Non faccia politica su Genova") in maniera dura e decisa: "Mi sembra che Toninelli debba preoccuparsi di altro da quello che fa Toti, si occupi del suo ministero, visto che la composizione della commissione del Mit è piuttosto complicata e i commissari ruotano più rapidamente che giocatori in una partita di calcio".

"Quello che dovevamo fare - ha aggiunto Toti - come Regione, Comune e Commissario lo stiamo facendo. Il Mit ha problemi maggiori che pensare al lavoro delle strutture della Liguria".

(Unioneonline/l.f)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...