SPETTACOLI

"Il tempo di reagire": nuovo singolo per la sassarese Simonetta Spiri

Una canzone per rinascere. È questo "Il tempo di reagire", il nuovo freschissimo singolo di Simonetta Spiri. Una partecipazione ad "Amici" nel 2007 e due album solisti in carriera, la cantautrice sassarese torna così alla sua musica, dopo l'esperienza di gruppo con Greta, Veridiana e Roberta Pompa in "L'amore merita" e "L'origine". Un nuovo e promettente inizio, segnato anche dal passaggio alla NatyLoveYou di Valerio Scanu.

"Il tempo di reagire" parla di lei, di cambiamento e di ribellione, cosa l'ha ispirata?

"La canzone è arrivata in un momento della mia vita molto bello, era il giorno del mio compleanno, quindi mi ha dato la voglia di reagire a quelle delusioni che a volte nella vita ci buttano giù. Ora inizio a pensare che il destino avesse programmato questa canzone proprio per me, perché in concomitanza con la sua uscita ho perso mia madre, quindi forse è arrivata apposta per farmi riflettere e darmi la forza per quanto sia difficile".

Questa nuova uscita segna il suo ritorno alla carriera solista.

"'L'amore merita' è stata un'esperienza bellissima, ma dentro di me avevo già le risposte. Il mio percorso è quello solista, amo scrivere e cantare la mia vita, sono molto introspettiva e a trentatré anni non volevo perdere la mia identità artistica. Al di là di questo, amo le collaborazioni e mi piacerebbe ritrovare le ragazze fra un anno per un altro progetto su una tematica sociale forte".

Già questo singolo è un'esortazione a distinguere i propri valori. Quali sono i suoi?

"Siamo in un mondo che si sta disperdendo un po' tra superficialità, voglia di apparire e spesso ci si dimentica del valore di saper essere. Forse il fatto di essere sempre stata molto attaccata agli affetti, alla fede, alla mia spiritualità e a tutto quello che mi ha trasmesso la mia famiglia, soprattutto mia madre, è stato un limite nella mia carriera. Ma in un mondo dove tutti sgomitano per raggiungere un obiettivo, io scelgo sempre la mia strada".

Una cosa difficile da fare, soprattutto uscendo da un talent.

"Concordo. Nel 2007, però, le cose erano un po' diverse. Io uscii da "Amici" senza un contratto, quindi mi rimboccai le maniche, sapendo che era solo un punto di partenza, una scuola. Uscita da lì, poi, tutto quello che ho fatto è stato il frutto del mio lavoro".

Rifarebbe tutto così?

"Con un dolore così fresco posso dire che lo farei, ma dalla mia terra, rimanendo vicina ai miei affetti, perché niente è più importante di una madre o di un padre. E poi basta dire che dalla Sardegna non si possono fare le cose, con tutta la tecnologia che abbiamo".

Un bel punto di contatto con l'isola è il suo approdo in NatyLoveYou.

"Sì, Valerio è sempre stato un amico di quelli vicini con l'anima. È un ragazzo speciale, non è di troppe parole dolci, ma è vero. Quando gli ho fatto sentire "Il tempo di reagire" se ne è innamorato e grazie a lui ho potuto iniziare questo nuovo percorso. Per arrivare alla rappresentazione di una Simonetta nuova in tutti i sensi".

Cinzia Meroni

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...