SARDEGNA IN PARLAMENTO - NOTIZIE

Riconversione nel Sulcis

Il ministro per il Sud assicura l'impegno del governo

È di martedì scorso la notizia che la Commissione UE supporterà il governo italiano nella preparazione del piano di transizione ecologica dell’area del Sulcis. Lo ha fatto sapere mercoledì in Aula alla Camera il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, durante l’informativa sul vincolo di destinazione alle Regioni del Mezzogiorno di una quota di investimenti dello Stato. Il governo, ha ricordato Provenzano, aveva chiesto di comprendere nel Meccanismo europeo per una transizione giusta - una delle iniziative della Commissione legate al Green New Deal - la zona dell’Iglesiente e la provincia di Taranto come territori ‘meritevoli di attenzione’ e destinatari del Just transition fund (il fondo legato al Meccanismo) in quanto ospiti di aziende siderurgiche strategiche e per questo bisognosi di riqualificazione ambientale. “Siamo al lavoro perché il Sud, oggi più di ieri, ha bisogno di lavoro buono e sicuro”, ha spiegato Provenzano. “Il lavoro buono si crea rilanciando gli investimenti”.

Oncologia e Covid-19. La decisione della Asl di Nuoro di includere gli specialisti in oncologia nella turnazione per l’area Coronavirus dell’ospedale San Francesco ha incrementato l’esposizione al virus di pazienti immunodepressi e sta determinando un “drastico rallentamento” dell’erogazione di terapie vitali. Lo ha denunciato la deputata sarda 5S Mara Lapia che, con un’interrogazione, ha chiesto al governo di verificare se la Asl in questione abbia dato disposizioni coerenti con le raccomandazioni del ministero della Salute per la gestione dei pazienti oncologici durante l’emergenza. I pazienti “minacciano di non recarsi più presso l’ospedale e rinunciare alle cure”, spiega Lapia, che invita a prendere provvedimenti per assicurare “le cure più complete, pur nell'attuale contesto”.

Paura in crociera.Andrea Frailis, deputato sardo del Pd, si è occupato con un’interrogazione della crociera Oasis of the Seas. La nave, spiega il dem, è al momento ancorata al largo della Florida, dopo che a metà marzo i passeggeri erano stati sbarcati per l’emergenza Covid. A bordo sarebbe rimasto, senza via libera allo sbarco, tutto il personale (tra cui una donna di Carbonia, impiegata come croupier) che, oltre ad aver affrontato un focolaio del virus alcune settimane fa, ha subìto il licenziamento collettivo, perdendo di conseguenza la copertura assicurativa sanitaria. Sulla Oasis sarebbe inoltre in atto il razionamento di cibo e acqua e per questo Frailis chiede al ministero degli Esteri di accertare la situazione e assicurare al personale di bordo “ogni possibilità di cura e movimento garantita dal diritto internazionale”.

Air Italy. “Vedrò il liquidatore della ex Meridiana la prossima settimana. Intanto l'impegno con i lavoratori sugli ammortizzatori sociali è stato mantenuto con il dl CuraItalia". Lo ha chiarito mercoledì scorso la titolare del Mit Paola De Micheli, chiamata a riferire sulle ricadute dell’emergenza nel settore dei trasporti in IX commissione di Montecitorio. Sollecitata da un intervento del deputato sardo 5S Bernardo Marino, De Micheli ha osservato che “il settore aereo non si riprenderà rapidamente”, ma “la Fase 2 potrà rappresentare un’opportunità per la riorganizzazione del sistema”.

© Riproduzione riservata

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...