CRONACA SARDEGNA - MEDIO CAMPIDANO

Una serata di follia

Villacidro, aggredisce con una spranga di ferro i Barracelli e ruba loro l'auto: in manette 35enne

L'uomo, un disoccupato del paese, ha aggredito anche il padre e i carabinieri
i barracelli di villacidro (foto l unione sarda gianluigi deidda)
I barracelli di Villacidro (foto L'Unione Sarda - Gianluigi Deidda)

È stata una serata movimentata per un 35enne di Villacidro.

L'uomo, Roberto Orrù, disoccupato, è stato arrestato dai carabinieri del paese con l'accusa di rapina, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Intorno alle 19, in località Sodd'e Pani, in visibile stato di alterazione psico-fisica, dopo aver avuto una discussione con una pattuglia di barracelli in servizio (il capitano Antonio Pittau, Giorgio Brau, Francesco Pittau e Salvatore Nioi), ha aggredito uno degli agenti spintonandolo, per poi portargli via l'auto di servizio con la quale si è allontanato.

Raggiunto dai barracelli nella sua abitazione, li ha di nuovo aggrediti: ne ha colpito uno ad un braccio (il Nioi) con una spranga in ferro procurandogli lesioni guaribili in 10 giorni, poi è fuggito di nuovo con la sua vettura, con la quale poco dopo è finito fuori strada.

I carabinieri, intervenuti sul posto, lo hanno rintracciato in un terreno vicino alla sua casa: qui stava aggredendo il padre lanciandogli degli oggetti.

I militari (foto Carabinieri)
I militari (foto Carabinieri)

Nel tentativo di tranquillizzarlo, i militari sono stati aggrediti a loro volta: finalmente il 35enne è stato immobilizzato.

L'uomo è stato trasferito al carcere di Uta.

(Unioneonline/s.a.)

Aggiornamenti da Gianluigi Deidda.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...