CULTURA

Le sere del FAI illuminano le Saline Conti Vecchi

la saline conti vecchi ad assemini alexander lanaro eni s p a
La saline Conti Vecchi ad Assemini. © Alexander Lanaro Eni S.p.A.

L'emozione della luce sul finire del giorno sarà il leit motiv della terza edizione delle Sere FAI d'Estate, la grande festa dei beni del Fondo Ambiente Italiano che torna, quest'anno, rinnovata e ampliata.

Saranno infatti ventiquattro i beni aperti straordinariamente in notturna per i mesi di giugno, luglio e agosto, dalle 20 alle 24, con appuntamenti e visite speciali a lume di candela, concerti di musica dal vivo, spettacoli e performance di danza e teatro, cinema all'aperto, osservazioni astronomiche, cene e aperitivi che consentiranno ai visitatori di scoprire i luoghi d'arte e natura della Fondazione, in via eccezionale, dal tramonto e sino alla mezzanotte.

E l'appuntamento è anche alle Saline Conti Vecchi di Assemini, immensa area naturalistica e sito di archeologia industriale all'interno di un impianto tuttora attivo di produzione del sale.

Sabato 16 giugno (apertura dalle 16.30) è in programma un aperitivo in musica con i "Don Leone Blues", duo originario del Sulcis formato da Donato Cherchi, cantante blues e folk, e Matteo Leone, chitarrista, batterista, polistrumentista e cantante.

Durante l'orario di apertura al pubblico sarà possibile effettuare la visita degli immobili della "Conti Vecchi", tra sale storiche e videoproiezioni immersive. La visita proseguirà poi a bordo di un trenino all'interno della salina.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...