CRONACA ITALIANA

Sciopero "sociale" in 25 città
Disagi, scontri e tensioni

Lavoratori e studenti rispondono alla chiamata dei sindacati. Cortei in tutta Italia contro il governo Renzi. Disordini a Padova, Roma e Milano.
scontri a milano
Scontri a Milano

Mobilitazioni oggi in tutta Italia a seguito della giornata di "Sciopero Sociale" convocata da Cobas, Cub, Usi e Adl Cobas per dire "no alle politiche del governo Renzi e dell'Unione europea, no al jobs act, no alla legge di stabilità e al piano di riforma della scuola". Cortei e proteste sono stati organizzati in 25 città.

ROMA - Nella capitale, il corteo di lavoratori, immigrati, studenti e movimenti è partito da piazza della Repubblica. Uova e fumogeni sono stati lanciati contro il ministero dell'Economia. In testa al corteo, gli studenti delle scuole superiori che reggono diversi striscioni e cartelli con le scritte: "Renzi mi vuole rottamare", e anche: "Più produttività uguale più esuberi. Lavorare meno, lavorare tutti". Dieci lavoratori di una ditta privata hanno approfittato della giornata di mobilitazione per effettuare un blitz al Colosseo. Il gruppetto è salito sulle impalcature usate per il restauro, esponendo uno striscione con scritto: "No Jobs act e privatizzazione servizi pubblici".

PADOVA - Agitazione anche a Padova dove si sono registrati scontri tra la polizia e i manifestanti. Nei tafferugli, avvenuti davanti all'Università, sono rimasti feriti alcuni poliziotti, tra cui il capo della squadra Mobile. Gli incidenti sono scoppiati quando il corteo ha tentato di portarsi verso la sede del Pd.

MILANO - Traffico in tilt a Milano per lo sciopero dei trasporti e per i cortei dei lavoratori e degli studenti. Nelle piazze e nelle principali strade della città, lunghe code di macchine. Elicotteri hanno sorvolato per tutta la giornata il centro storico e in particolare piazza Duomo, dove si sono concentrati i manifestanti (presente anche una mini-delegazione sarda -FOTO) per seguire i discorsi di Maurizio Landini (leader Fiom) e Susanna Camusso (leader Cgil) (VIDEO). Gli autisti dei mezzi mezzi pubblici che non hanno aderito allo sciopero, così come i taxi, sono stati costretti a tortuose deviazioni per aggirare il blocco. Gravi i disagi in un giorno pienamente lavorativo per alcune categorie. Come a Padova, nella zona dell'università Statale si sono verificati scontri tra studenti, esponenti dei centri sociali e forze dell'ordine. 13 i feriti. Tensione anche davanti all'Arcivescovado.

-LE FOTO DEGLI SCONTRI-

GENOVA - Il casello autostradale Genova Est della A12 è stato bloccato da alcune centinaia di lavoratori della municipalizzata locale dei trasporti, Amt. Su uno striscione lo slogan: "Uniti nella lotta di Genova Amt. Sindaco Doria rispetta gli accordi, Renzi rumenta" (spazzatura, ndr).

TORINO - Poco dopo la partenza del corteo "contro il jobs act e per il salario, i diritti, la libertà", la Digos ha sequestrato mazze, bastoni, fumogeni e petardi trovati su un furgone del Gruppo Studenti Indipendenti.

FIRENZE - Centinaia di persone hanno partecipato alla manifestazione partita da diversi punti della città e riunitasi poi sui viali di circonvallazione. In piazza Puccini si è ritrovato il corteo organizzato da sindacati di base, Cobas, e sigle antagoniste della sinistra alternativa. "Matteo Renzi pezzo di m..." i primi slogan.

NAPOLI - A Napoli, circa duemila manifestanti, per larga parte studenti, si sono concentrati in piazza Garibaldi. Gli organizzatori hanno annunciato l'intenzione di bloccare il raccordo autostradale. Un serpentone di altre mille persone, partito da piazza del Gesù, si è diretto invece verso la sede di Confindustria, a piazza dei Martiri.


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}