CRONACA - ITALIA

Ponte di Genova, Toti: "Dal governo solo 'no'. La città affonda"

giovanni toti presidente della liguria (foto ansa)
Giovanni Toti, presidente della Liguria (foto Ansa)

"Il governo vuole legittimamente rivedere le concessioni e il rapporto con la società Autostrade. Bene. Però Autostrade è una spa quotata in Borsa e partecipata da molte migliaia di italiani. Se qualcuno ha sbagliato non devono pagare i dipendenti o i piccoli azionisti, ma i vertici, le persone fisiche".

Così il governatore della Liguria Giovanni Toti sulla gestione post crollo del Ponte Morandi da parte del Movimento Cinque Stelle e del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. Tragedia che il 14 agosto ha causato 43 morti e diversi disagi ancora irrisolti.

Il tweet polemico di Danilo Toninelli su Toti

"Nella mozione di maggioranza approvata giovedì scorso in Parlamento, c'è scritto che Autostrade è tenuta a ripristinare nel più breve tempo possibile la funzionalità dell'infrastruttura e ad accollarsi i costi di questo intervento così come stabilisce il contratto di concessione - prosegue Toti - La nostra idea di un'associazione temporanea d'imprese guidata da Fincantieri, con il progetto di Renzo Piano e il contributo di altre aziende del territorio, può fare avviare i lavori senza interferire con le valutazioni sul rinnovo delle concessioni o sul lavoro della magistratura per stabilire le responsabilità".

Il tweet di Giovanni Toti

Poi un commento sulla lentezza da parte del governo nel prendere decisioni concrete, mentre Genova ha bisogno di immediatezza e provvedimenti sicuri per la riscostruzione, ma soprattutto per sostenere gli sfollati: "Per uscire dall'impasse basterebbe chiarire il fatto che Autostrade, all'interno del consorzio di imprese, non può avere una posizione dominante, dev'essere l'ente pagatore con una quota molto bassa. Se il governo vuole aiutarci deve semplificare, non aggiungere altri soggetti: finora abbiamo ricevuto solo 'no'".

LA REPLICA DI TONINELLI - E la replica di Danilo Toninelli non è tardata ad arrivare nel corso di un'audizione alla Commissione Ambiente e Lavori Pubblici: "I lavori di ricostruzione del ponte non possono essere affidati ed eseguiti da chi giuridicamente aveva la responsabilità a non farlo crollare. Consentire ad Autostrade per l'Italia di ricostruire il ponte sarebbe una follia e sarebbe irrispettoso nei confronti dei familiari delle vittime del crollo del Morandi. La ricostruzione è il nostro primo obiettivo e nei prossimi giorni convocherò tutti i concessionari delle infrastrutture, chiedendo un programma dettagliato degli interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione".

(Unioneonline/M)

a genova la camera ardente per il vittime del crollo del ponte morandi
A Genova la camera ardente per il vittime del crollo del ponte Morandi
al momento sono 38 i morti identificati
Al momento sono 38 i morti identificati
il dolore dei parenti delle vittime
Il dolore dei parenti delle vittime
in programma domani i funerali di stato
In programma domani i funerali di Stato
le esequie verranno celebrate dall arcivescovo angelo bagnasco
Le esequie verranno celebrate dall'arcivescovo Angelo Bagnasco
ancora cinque feriti sono in gravi condizioni
Ancora cinque feriti sono in gravi condizioni
la tragedia avvenuta poco dopo le 11 del 14 agosto
La tragedia è avvenuta poco dopo le 11 del 14 agosto
il crollo ha coinvolto una trentina di auto e diversi tir
Il crollo ha coinvolto una trentina di auto e diversi tir
di

***

TOTI: "PONTE NUOVO ENTRO NOVEMBRE 2019"

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...