CRONACA - MONDO

Spagna, cucciolo di delfino muore tra i selfie dei bagnanti

Una foto con il cucciolo di delfino a tutti i costi. E poco importa se la bestiolina fosse sofferente, moribonda, o addirittura già morta.

Il fatto, reso noto dal gruppo ambientalista Equinac, è accaduto in Spagna, in una spiaggia di Aleria: il piccolo cetaceo, che aveva perso la madre, è stato spinto dalle onde sino al bagnasciuga, e qui, forse anche a causa delle molestie di decine di bagnanti che volevano fotografarlo, è morto a seguito di un arresto cardiocircolatorio.

Ad avvisare i volontari di Equinac sono stati gli stessi bagnini del litorale, che hanno provato in ogni modo a salvare il delfino dalle eccessive attenzioni dei curiosi. All'arrivo del personale specializzato, però, il baby cetaceo, circondato da un centinaio di persone, era già morto.

I delfini, ha spiegato Equinac, sono animali "molto sensibili allo stress, e il fatto di toccarli e circondarli provoca loro uno shock molto forte che contribuisce in misura notevole a un arresto cardiovascolare".

Carlos, il coordinatore dei bagnini dello stabilimento balneare, ha inoltre parlato di alcuni bambini che hanno anche coperto involontariamente lo sfiatatoio del delfino, l'equivalente delle nostre narici.

Il post pubblicato da Equinac

Non è la prima volta che accade qualcosa del genere. Il precedente risale allo scorso gennaio, quando un altro cucciolo di delfino era morto fra i selfie e le carezze dei curiosi a San Bernardo del Tuyù, in Argentina.

(Redazione Online/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...